By G. W. F. Hegel

Dell' Estetica stessa resterebbe inspiegabile l. a. complessità di impostazione e di struttura e l. a. ricchezza straordinaria, ma rigorosamente articolata, delle sue annotazioni storico-culturali, letterarie, di tecnica artistica architettonica, scultorea e pittorica, insomma los angeles stupefacente mole di contenuto padroneggiata da Hegel, ove non si tenesse conto di due fondamentali elementi che hanno concorso alla sua genesi: il profondo interesse e le larghissime conoscenze circa le questioni dell'arte dimostrate e acquisite da Hegel durante tutto l' arco della sua attività, e il rigoroso criterio unitario, organico-strutturale e sistematico di cui Hegel dà prova anche qui, are available in ognuno dei campi del sapere da lui indagati. (Dalla prefazione di Nicolao Merker, 1967). L' Estetica è animata da una doppia tensione. according to un verso, come nella Fenomenologia , l'arte opera il passaggio dalla religione naturale alla religione rivelata attraverso un movimento oltrepassante - oltrepassante l'arte. In quanto manifestazione sensibile dell'idea, l'arte vive della sua morte, ossia del suo essere consegnata al passato dello spirito, a ciò che lo spirito diviene alienandosi, a ciò che lo spirito propriamente non è: sensibilità, fisicità, materialità ma soprattutto senso, nel doppio valore del termine. [...]. in line with l'altro verso, invece, a differenza di quanto accadeva nella Fenomenologia , nell' Estetica l'arte converte il movimento verso l'infinito nel movimento verso il finito. L'irradiazione della verità, il cui carattere, ripetiamolo, è religioso, trova nell'arte il suo fuoco. (Dall'introduzione di Sergio Givone, 1997).

Show description

Quick preview of Estetica PDF

Similar Aesthetics books

Everyday Aesthetics

Daily aesthetic stories and matters occupy a wide a part of our aesthetic existence. in spite of the fact that, due to their occurrence and mundane nature, we have a tendency to not pay a lot recognition to them, not to mention research their value. Western aesthetic theories of the prior few centuries additionally overlook daily aesthetics as a result of their virtually specific emphasis on paintings.

Shapes: Nature's Patterns: A Tapestry in Three Parts

Styles are in every single place in nature - within the ranks of clouds within the sky, the stripes of an angelfish, the association of petals in plant life. the place does this order and regularity come from? It creates itself. The styles we see come from self-organization. even if residing or non-living, scientists have came across that there's a pattern-forming tendency inherent within the easy constitution and procedures of nature, in order that from a number of easy topics, and the repetition of easy ideas, never-ending appealing diversifications can come up.

Soul and Form (Columbia Themes in Philosophy, Social Criticism, and the Arts)

György Lukacs was once a Hungarian Marxist thinker, author, and literary critic who formed mainstream ecu Communist concept. Soul and shape was once his first booklet, released in 1910, and it demonstrated his recognition, treating questions of linguistic expressivity and literary type within the works of Plato, Kierkegaard, Novalis, Sterne, and others.

The Practices of the Enlightenment: Aesthetics, Authorship, and the Public (Columbia Themes in Philosophy, Social Criticism, and the Arts)

Rethinking the connection among eighteenth-century Pietist traditions and Enlightenment inspiration and perform, The Practices of Enlightenment unravels the advanced and sometimes missed spiritual origins of contemporary secular discourse. Mapping dazzling routes of alternate among the non secular and aesthetic writings of the interval and recentering issues of authorship and viewers, this e-book revitalizes scholarship at the Enlightenment.

Additional resources for Estetica

Show sample text content

Dopo aver considerato il bello artistico in sé e in line with sé, dobbiamo dunque vedere come l’intero bello si dirompe nelle sue determinazioni particolari. Quindi, come seconda parte, vi è l. a. dottrina delle forme artistiche. Queste forme hanno origine nel modo diverso di cogliere l’idea come contenuto, da cui è condizionata los angeles diversità della configurazione in cui essa appare. Le forme dell’arte perciò non sono altro che i diversi rapporti di forma e di contenuto, rapporti che sorgono dall’idea stessa, costituendo il vero fondamento della suddivisione di questa sfera. Infatti los angeles suddivisione deve essere sempre contenuta nel concetto di cui essa è particolarizzazione e suddivisione. Noi dobbiamo qui considerare tre rapporti dell’idea con los angeles sua configurazione. a) L’inizio, in primo luogo, è costituito dall’idea in quanto essa diviene contenuto delle forme artistiche quando è ancora indeterminata e priva di chiarezza o dotata di determinatezza cattiva, falsa. Come indeterminata, essa non ha ancora in se stessa quella individualità che esige l’ideale; l. a. sua astrazione e unilateralità lasciano los angeles forma esteriormente manchevole ed accidentale. los angeles prima forma d’arte è quindi piú una semplice ricerca della raffigurazione che possibilità di vera rappresentazione; l’idea non ha ancora trovato in se stessa l. a. forma, vi aspira soltanto, si sforza advert essa. Possiamo chiamare questa forma in generale los angeles forma d’arte simbolica. L’idea astratta, in questa forma, ha los angeles sua configurazione fuori di sé, nella materia naturale sensibile, da cui il configurare nasce e a cui appare legato. Gli oggetti dell’intuizione della natura, da un lato vengono lasciati come sono, ma nel contempo vi viene immessa come loro significato l’idea sostanziale, cosicché ora acquistano los angeles vocazione advert esprimere questa e devono essere interpretati come se in loro fosse presente l’idea stessa. Rientra in ciò il fatto che gli oggetti della realtà hanno in sé un lato, secondo cui sono in condizione di rappresentare un significato generale. Ma non essendo ancora possibile una completa corrispondenza, questa relazione può riguardare solo una determinatezza astratta, come quando, according to es. , con il dire leone, intendiamo forza. In questa astrattezza della relazione, d’altro canto, giunge natural a coscienza l’estraneità dell’idea e dei fenomeni naturali; e l’idea, che non viene advert esprimersi in nessun’altra realtà, pur effondendosi in tutte queste forme, si cerca in esse, nella sua inquietudine e smisuratezza, ma non le trova a sé adeguate, ed allora gonfia le forme naturali e i fenomeni della realtà stessa nell’indeterminato e smisurato; barcolla dall’uno all’altro, freme e ribolle in essi, fa loro violenza, li deforma e li esagera in modo innaturale, cercando di elevare il fenomeno all’idea con los angeles dispersione, l. a. smisuratezza e lo sfarzo delle immagini. Infatti l’idea in tal caso è ancora ciò che è piú o meno indeterminato, inconfigurabile, mentre gli oggetti naturali sono del tutto determinati nella loro forma. Nell’incongruenza dell’una con l’altra, il rapporto dell’idea con l’oggettività diventa perciò un rapporto negativo, poiché l’idea come interno è essa stessa insoddisfatta di questa esteriorità e in quanto universale sostanza interna di essa, si solleva in modo elegant oltre tutta questa ricchezza di forme a lei non corrispondenti.

Download PDF sample

Rated 4.75 of 5 – based on 18 votes